Acri è un comune italiano di 21 195 abitanti della provincia di Cosenza. La città è situata a 720 m s.l.m. ai piedi della Sila, il suo territorio si estende per oltre 20.000 ettari

Acri dispone di zone turistiche di grande fascino tra cui Basiliche e Chiese di inestimabile bellezza: 

  • Chiesa della Madonna del Rinfresco
  • Basilica del Beato Angelo d'Acri
  • Chiesa di Santa Chiara
  • Chiesa dell'Annunziata

All'interno del Palazzo Falcone, nel cuore del centro storico, è presente il Museo civico d'arte contemporanea Silvio Vigliaturo famoso per le sue opere in vetro.

Gli eventi annuali che il Paese offre sono:

  • Fiera del Beato Angelo d'Acri (30 ottobre)
  • Fiera della Annunziata (25 marzo)
  • Torneo dei Giochi Popolari e Palio dei Ciucci organizzato da Acri nel Cuore

Camigliatello Silano è una località montana del comune di Spezzano della Sila (CS).

E' situato a 1.300 metri di altitudine  ed è una delle località silane a maggiore vocazione turistica, durante tutte le stagioni e soprattutto d'inverno.

Camigliatello Silano dispone di un moderno impianto di risalita e di due piste da sci (1 blu e 1 rossa)  e di una pista per sci da fondo. Le prime due piste coprono una distanza complessiva di 4,3 km.

Camigliatello è un paradiso per l'escursionismo tra i percorsi più belli vanno segnalati:
  • Da Camigliatello (Tasso) a Monte Curcio
  • Da Camigliatello (Tasso) a Valico di Monte Scuro
  • Sentiero n.3 del Tasso
  • Da Croce di Magara a Macchia Fraga e Timpone della Carcara
  • Da Fallistro a Macchiasacra e Monte Curcio
  • Da Croce di Magara alle casere Spirito Santo
  • Anello del Monte Spirito Santo da Fallistro
  • (Sentiero dei pionieri) Da Camigliatello (Farmacia) a Sella Jordanello per il Vallone Sette Acque
  • Sentieri che in inverno si trasformano in un paradiso per quanto riguarda lo sci di fondo e le ciaspole.

Il Parco nazionale della Sila è un parco nazionale, il terzo per ordine cronologico ad essere stato fondato in Calabria dopo il Parco nazionale del Pollino ed il Parco nazionale dell'Aspromonte.

Sito nel cuore della Sila si estende per 73.695 ha assumendo una forma allungata nord-sud.

Il Parco è stato istituito nel 1997 con legge n. 344, quando in Italia si cominciò seriamente a parlare di Aree naturali protette.

Al suo interno il Parco nazionale della Sila custodisce uno dei più significativi sistemi di biodiversità. Il simbolo del Parco è il lupo, specie depredata per secoli e fortunatamente sopravvissuta fino al 1970, anno in cui venne istituita una legge a favore della sua salvaguardia.

All'interno del Parco è possibile visitare :

  • Museo naturalistico di Cupone
  • Museo naturalistico di Monaco
  • Museo dell'olio e della civiltà contadina di Zagarise
  • Museo del brigantaggio e della civiltà agro-silvo-pastorale di Albi
  • Museo dell'artigianato tessile e della tradizione dell'argenteria a Longobucco
  • Giardino botanico di Cupone
  • Giardino botanico di Roncino
Riserva naturale I Giganti della Sila in località Fallistro, la più rinomata fra le riserve naturali presenti, comprende 56 alberi di notevoli dimensioni ed età (dai 2 ai 6 metri di circonferenza, alcuni alberi hanno 2 metri di diametro ed hanno più di 350 anni di età) 50 alberi sono di Pino Laricio la razza di Pino predominante in Sila, mentre vi sono anche 5 piante di Acero montano della stessa età, oltre che faggete e castagni di varie dimensioni che ben rappresentano come doveva essere la Sila prima della sua antropizzazione

Il Parco della Sila da la possibilità di usufruire di:

  • Campeggi Attrezzati
  • Escursioni in mountain bike
  • Trekking
  • Escursioni a cavallo
  • Sci di fondo
  • Orienteering
  • Vela presso il lago Arvo e Ampollino
  • Torrentismo
  • Canyoning
  • Tiro con l'arco
  • Bio e bird-watching
  • Fattorie Aperte

Il lago di Cecìta è il lago artificiale più grande della Sila e, nonostante sia stato creato per la produzione di energia elettrica, appare integrarsi così bene nel paesaggio silano da sembrare quasi fosse originario e connaturato alla Sila stessa tale da costituirne una forte attrattiva turistica.

Le acque del lago sono utilizzate anche dagli agricoltori per agevolare l'irrigazione dei numerosi campi adibiti alla coltivazione della patata tipica della Sila denominata "Patata Silana" che ha ricevuto la certificazione Igp dalla Commissione Europea nel febbraio 2010. Anche se il lago è interdetto alla navigazione ed alla balneazione le sue sponde sono meta, oltre che di turisti, anche di appassionati della pesca nei periodi in cui è aperta, infatti nelle acque del lago sono presenti diversi tipi di pesci quali:

  • la trota fario (autoctona)
  • la trota iridea
  • l'anguilla
  • il coregone (immesso)

Lorica è un villaggio turistico della Sila Grande famoso grazie ai suoi 

impianti di risalita che distano circa 4 km dal centro del villaggio.

Essi partono da una quota altimetrica di 1405, giungendo fino a quota 1877 presso un versante del complesso del Monte Botte Donato, percorrendo una lunghezza di 2,206 km di percorso. L’impianto sciistico dispone di due discese della “Valle dell'Inferno”. L'inferno I lunga 810 metri e la II lunga 950 metri. Ai piedi delle piste della Valle dell'Inferno, vi sono due skilift, con quota di partenza di 1.665 mentre si arriva sempre alla cima del versante con quota 1.877 metri, e un dislivello di 212 metri.

Corigliano Calabro è un comune italiano di 39 227 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria.

Il suo territorio ha un'inestimabile valore culturale con Monumenti imponenti:

  • Il castello ducale
  • Porta di Prandoù
  • Castello di San Mauro
  • Ponte Canale

Nelle sue vicinanze vi è il mare Jonio con le spieggie di Schiavonea e Sibari centro vitale e commerciale.

Nella Città ogni anno si può assistere a eventi:

  • Fiera del Primo maggio, che si svolge la prima domenica di maggio nel borgo marinaro di Schiavonea.
  • Fiera dei morti, che si svolge nel borgo marinaro di Schiavonea l'1 e il 2 novembre di ogni anno e richiama la popolazione di tutta la piana di Sibari
  • Festa Patronale in onore del Santo Patrono di Corigliano San Francesco di Paola che si svolge dal 23 al 25 aprile di ogni anno
  • Estate Coriglianese, che si svolge ad agosto con concerti,spettacoli e rappresentazioni cinematografiche. Si dà molto risalto alla rassegna musicale "Alba Jazz"
  • Festa di "San Francesco di Paola al Monte" che si svolge l'ultima domenica di agosto a Piana Caruso
  • Festa della Santissima Madonna delle Grazie che si svolge nello scalo cittadino nella terza settimana di settembre
  • Festa della Madonna della Neve che si svolge a Schiavonea dal 3 al 5 agosto di ogni anno.
Vai Su